Metro 2034 di Dmitry Glukhovsky

 

 

Editore: Multiplayer.it Edizioni
Autore: Dmitry Glukhosky
Formato: 528 pp., Brossura.

Metro 2034 è il sequel del best‐seller russo “Metro 2033” di Dmitry Glukhovsky, atipico romanzo di fantascienza ambientato in una Mosca post‐apocalittica in rovina, dove radiazioni e chimere create geneticamente hanno reso la superficie completamente inabitabile dagli esseri umani.

Pubblicato in Russia nel 2009, ha venduto nei primi sei mesi di uscita 300 mila copie, attestandosi tra i migliori romanzi russi dell’anno. Come il suo predecessore, Metro 2034 ha avuto una doppia pubblicazione, cartacea ed online, letta gratuitamente da oltre 1 milione di internauti. In Italia Metro 2033 ha seguito lo stesso percorso. E’ ancora disponibile gratuitamente online al sito ufficiale: http://metro2033.it/.

La storia riprende un anno dopo gli avvenimenti del primo capitolo, quando la stazione “Tulskaya”, l’avamposto umano più esposto alla superficie.
Se dovesse cadere Tulskaya, sarebbe l’inizio della fine: la stazione “Sevastopolskaya”, il cuore della comunità umana sopravvissuta alla guerra, sarebbe senza rifornimenti e senza munizioni.
I problemi cominciano quando Tulskaya non risponde…

Un romanzo che è stato definito “un noir post apocalittico”, dove incontreremo i protagonisti del primo capitolo e conosceremo una nuova eroina: Sasha.

Le premesse per un nuovo capolavoro ci sono tutte.

Non dimenticate che sabato 14 maggio, alle ore 11.30 nella cornice del Salone del Libro di Torino, l’autore presenterà il romanzo.
Seguite il nostro calendario per  sapere dove incontrare lo staff di House of Books!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...