Kirby – King of Comics

Aprire il libro dedicato a Jack Kirby è una di quelle emozioni che difficilmente si possono descrivere.
Dalla copertina rilegata, alla sopraccoperta alla bontà della carta, tutto urla “qualità” in ogni sua espressione.

È una monografia del più grande disegnatore di tutti i tempi, il fumettista che ha creato capitan America, i Fantastici Quattro, Hulk, Thor e centinaia di altri personaggi cari ai fumettari più incalliti.

Il libro è narrato con un ritmo e una forza d’immagini che trascinano il lettore in un vortice fatto di “Ancora una pagina” e “Guarda che roba sapeva fare a 17 anni”.

Stupore, divertimento, a volte un piccolo movimento della testa pensando (passatemi il termine) “Che cazzone”. Ma Kirby è sempre Kirby, uno di quelli che rimangono nel cuore e influenzano più o meno tutti gli autori odierni.

È un autore che cattura, Kirby, che sa tenerti incollato alle pagine, anche se questo è un libro su di lui e non suo.

Non è una sua opera, ma racconta la storia di un uomo che sa tirarsi su le maniche, che sa cosa vuol dire farsi il mazzo (passatemi il termine ancora questa e un altro paio di volte), che viene perseguitato dai sogni di una guerra vissuta in trincea, ma che saprà trasporre in vignette e energia d’inchiostro come nessun altro, dopo di lui, è riuscito a fare. Oltre al “Tutto Kirby, minuto per minuto”, troviamo anche tavole su tavole del “King of Comics” inedite in Italia, riferite ai suoi esordi, alla sua fulminante ascesa e alla creazione del “Kirby-verse”, fino ai suoi ultimi lavori e altre chicche come biglietti d’auguri disegnati di proprio pugno e curiosità che l’appassionato avrà sicuramente modo di apprezzare.

Kirby è un personaggio e come tale lo tratta Evanier, che ce ne fa innamorare come pochi riescono di questi tempi. Far scoprire così tanti lati dell’autore statunitense senza essere scontati o, peggio, ridondanti è un’impresa non da molti. Evanier riesce a rendere interessante la lettura anche a chi di fumetti non ne sa nulla. Rende la vita di Kirby, fatta di tanti successi e molte delusioni, una corsa da vivere tutta d’un botto, come se si trattasse di un roller coaster breve, ma incredibilmente alto.

E fidatevi: su quel roller coaster un giro volete farcelo, garanzia ViewtifulMax

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...