PseudoRECE: District 9 [UPDATE!]

Cè scritto 2 Ottobre, ma è nei cinema dal 25 settembre

C'è scritto "2 Ottobre", ma è nei cinema dal 25 settembre

Dire che lo attendevo con ansia è dire poco.
In fondo, questo ragazzo doveva essere il regista di Halo, mica cazzi.

District 9 è stato un successo tale in giro per il mondo che la Sony (distributrice) ha deciso di anticiparlo per noi italiani di ben una settimana, per sfruttare la scia di successo di critica e pubblico proveniente dall’estero.

Ma di cosa parla District 9?
Se ve lo domandate, siete stai sulla Luna o a Cuneo da anni, ma vabbè, mi sento buono.
20 anni fa gli alieni sono “atterrati” sulla Terra, in Sud Africa per la precisione(a Johannesburg per i precisetti), e da allora sono stati rifugiati nel Distretto 9, un ghetto per alieni, una baraccopoli che conta quasi due milioni di esseri non-umani, oltre (ovviamente) alla feccia della società che lì si rifugia.
La storia ci parla di Wikus Van De Merwe, il capo dell’unità dell’MNU (la multinazionale fittizia del film) che durante una perquisizione ad una capanna viene “infettato” da una roba aliena…che teoricamente è un carburante, quindi non si capisce come mai lo infetti fino a quel punto, ma vabbè.

Non dico altro perché è un film che, nonostante un po’ di imprecisioni, va visto.
Come dice RRobe, non è così bello come si è sentito in giro.

Precisiamo: siamo davanti ad un film a “basso budget” (30 milioni son pur sempre 30 milioni), che ha qualche problema di sceneggiatura, ma nulla di più.

Gli effetti speciali sono meravigliosi, così come la fotografia che dà la giusta tonalità sgranata “a là documentario” che tanto piace.
Il fatto che il regista sia un trentenne in fin dei conti sconosciuto è evidente in ogni suo piccolo riferimento presente nel film: montaggio, citazioni da un po’ tutti i campi mediatici (non ultimo i videogiochi), storia, personaggi, tutto fa pensare che con le giuste risorse e una sceneggiatura migliore, il buon Blomkamp avrebbe tirato fuori un bel pezzo da 90.

È un nuovo classico della fantascienza, i prossimi film dovranno tener conto di District 9 per un bel po’ di tempo.
Che dire d’altro?
Se vi piace il binomio “alieni sulla terra” e “film da vedere”, alzate le chiappe sudaticce dalla sedia e andate a vederlo.

Voto: sotto minacce di morte e (soprattutto) ban imperituro dal magico mondo del Brando, alzo il voto a 9.
10 sarebbe stato troppo, 8 era bassino. Ma solo per te, eh!

6 pensieri su “PseudoRECE: District 9 [UPDATE!]

  1. Pingback: PseudoRECE: District 9 | BNotizie Magazine

  2. ‘Sti gran cazzi. Il primo filmaggio di fantaSCEnza (a dir poco) decente dai teNpi di Pitch Black col Vin Diesel (buono per la mia lancia ipsilon, quindi) e tu me lo liquidi con un miserrimo 8 su 10?!? Alle volte sai essere davvero CLAUSTROFOBICO. Essù!

  3. Sorry per il doppio commento, ma postare con la PS3 è veramente una merda (eufemismo). Fottuta Sony. Ah, te l’ho detto che ho fuso il pc? Per conoscere la babe of the month di settembre dovrai pazientare ancora qualche giorno. Fottuta Sony!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...