Star Wars – Episodio IV – Una Nuova Speranza

1977: un film approda nelle sale per l’estate, se ne è sentito parlare un po’, ma nemmeno troppo.
Si chiama Star Wars, Guerre Stellari  qui in Italia.

Purtroppo me li sono sempre perso al cinema, ma questo è un film fondamentale per chi ama la settima arte.
Innovativo, fresco, geniale e seminale, ecco cos’è “A New Hope”.

Inventò il blockbuster estivo, gli effetti speciali, il futuro usato, una mitologia moderna e fece (e fa tutt’oggi) sognare milioni di persone.
Altrimenti non saremo qui a parlarne, no?

Domanda: se parlo di un film di trentadue anni fa, è il caso di parlare di spoiler?

Risposta: sì, c’è ancora gente triste che non l’ha visto.

La trama parte vent’anni dopo la fine di Episodio III, è stata fondata una Alleanza Ribelle per andare contro all’Imperatore Palpatine e tentare di riportare la Democrazia in auge nella Galassia.
I Ribelli riescono a impossessarsi di alcuni piani segreti dell’Impero, piani che mostrano in dettaglio la nuova arma che ha il potere di distruggere un intero pianeta: la Morte Nera.
Cercando di salvare i piani da un attacco alla sua nave, Leia li affida ad una coppia di droidi, R2-D2 e C-3PO, che finiscono sul pianeta Tatooine.
Lì vengono catturati dai Java, mercanti di rottami, e venduti alla fattoria Lars, dove vie anche il nipote dei due fattori, Luke Skywalker.
Pulendo l’astrodroide, Luke scopre un messaggio di Leia per Obi-Wan Kenobi così decide di andare a portare il droide a quello che crede essere un parente del generale della “guerra dei quoti”, Ben Kenobi.
Da qui mollo con il raccontare la trama, vi ho incuriosito abbastanza per farvi comprare il film (o scaricare, fate come volete).

Oh, faccine deluse, credevate che fossi una brava persona?
In ogni caso, Star Wars è uno di quei film che bisogna vedere, anche solo per cultura generale.
Il cinema come lo conosciamo oggi è così grazie a questo film, mica grazie a “40 anni vergine”.
Non che sia un brutto film, quello, per carità.

In un film solo c’è tutto: amicizia, avventura, una punta di amore, vecchi saggi che addestrano giovani allievi, lo scontro tra Bene e Male, astronavi e spade laser.
E poi, andiamo, chi non ha mai sentito la frase “Che la Forza sia con te” ?

Inoltre credo che questo sia il film che annovera più parodie sulla faccia della terra.
Due a caso? Spaceball e Blue Harvest.
Per non parlare dei due speciali di Robot Chicken dedicati alla saga.
Davvero, guardatelo.
Non importa che lo amiate o odiate, ma guardatelo, almeno una volta.
Se non vi piace, siete persone tristi, però.
Sappiatelo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...