Star Wars – Episodio III – La Vendetta dei Sith

“George, ti rendi conto che i due film passati facevano pena?”
“Ma..ma…a me jar jar piace…”
“George, no. Cattivo, George, cattivo”
“Ok, ok, ne farò a meno…mi prenderò la mia rivincita”

E così arriviamo al finale della nuova trilogia, il momento che tutti aspettavamo: Anakin diventa Darth Vader, Obi Wan e Yoda sono gli unici Jedi rimasti vivi dopo il “Massacro dei Jedi” e l’Impero prende pieno potere nella galassia.

La domanda è una sola: come fare a rendere interessante un film di cui tutti conoscono ill finale?
Stupendo e ammiccando allo spettatore.
La prima scena del film è un’enorme battaglia nello spazio sopra Coruscant, la capitale della Repubblica, con Anakin e Obi Wan che cercano d liberare il Cancelliere palpatine dalle grinfie separatiste.

WOW. No, davvero, WOW.
Un film che si apre così non  può essere brutto.

Infatti non lo è.

La Vendetta dei Sith è un film epico, enorme, travolgente e mai noioso.
Vabbè, quasi mai: i momenti coi due piccioncini della saga sono ancora tra le cose più stucchevoli del mondo, ma grazie a dio durano poco e sono al limite del sopportabile.

Anakin: Sei bellissima.
Padme: È perché sono innamorata!
Anakin: No, è perché io sono innamorato

Robe del genere.
Gli effetti speciali sono tornati quelli di una volta, anche se ora, a distanza di qualche anno, le magagne del digitale si vedono, ma va bene così.
Io reputo ancora migliore il pupazzone di gomma del 1980 invece che Yoda 3D, fate vobis.
Obi Wan completa il giro del suo personaggio, da allievo diventa Maestro e si prepara a quello che verrà dopo, sicuro che l’Impero, prima o poi, cadrà.

Credo che sia anche l’unico film dove il Male, volenti o nolenti, vince.
Ammazzano i Jedi, prendono potere e impongono alla galassia il nuovo regime: mai fare arrabbiare un Sith.

Palapatine sta ancora cercando di capire a cosa serviva l’assedio di Naboo, ma ce l’hanno fatta.
La trama non è sconclusionata, si dipana pian piano, sempre tenendo sulle spine lo spettatore, che dal canto suo non fa troppo caso alle magagne del film, specie alla più grossa incoerenza di Star Wars dopo i midichlorian.

No, non la dico, cavolo, guardatevi il film, eretici.

Menzione d’onore per il duello tra Obi Wan e Anakin, con tanto di frasoni strappalacrime alla  fine.
Ma non dico altro, sennò vi rovino un bel film.
Ha solo un difetto: è uscito dopo Ep. II, facendoci desiderare un altro nuovo e scoppiettante capitolo della saga.
Qui finiamo con la Nuova Trilogia, dalla settimana prossima si torna indietro di 32 anni, quando conoscemmo, per la prima volta, Luke, Leia, Han e Chewie.

Una Nuova Speranza, il prossimo post su SW, sarà un po’ particolare, vi avverto.

Annunci

4 pensieri su “Star Wars – Episodio III – La Vendetta dei Sith

  1. Pingback: Star Wars – Episodio IV – Una Nuova Speranza « Overthink

  2. Pingback: Star Wars – Episodio VI – Il Ritorno dello Jedi « Overthink

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...