Intervista Giacomo Bevilacqua

Giacomo Bevilacqua si diploma alla Scuola Internazionale di Comics e inizia la sua collaborazione con Lorenzo Bartoli nella scuderia dell’Eura editoriale. Pubblica in edicola numerosi fumetti tra cui un numero di“Detective Dante”, molti episodi di “Trapassati inc.” su Skorpio e numerose storie brevi su Lanciostory. Nel corso del 2008, insieme allo stesso Bartoli, crea una serie regolare intitolata “Easter”. Con Edizioni BD ha pubblicato una graphic novel intitolata “Homo homini Lupus”, che vanta l’eccezionale collaborazione alla copertina, di Gabriele Dell’Otto, noto illustratore romano, e scritta da Giulio Gualtieri.

Ciao Giacomo! Presentati ai nostri lettori!
Ciao, hey, ciao, sono Giacomo…ciao!

E Panda, come si presenta?

Beh,lui non parla, lui alza una mano e storce un poco la bocca, fine.

Quanto giacomo c’è in panda e viceversa?

un 50 e 50 buono in entrambi di entrambi…mbi.

Come nasce panda? È stata un’esigenza o è puro divertimento?

E’ stata una vera esigenza, ho sentito proprio che con le sue zampette sconocchiava qualcosa all’altezza delle tempie, mi apriva la testa in due, e usciva zompettando per tuffarsi  nella vignetta…più o meno è andata così. (la frase precedente può essere una rappresentazione figurativa frutto della fantasia dell’autore)

Perchè proprio un panda?
Perchè  essendo io cresciuto a pane e fumetti dall’età di 5 anni, si può dire che la mia dimensione fantastica sia in bianco e nero (io sogno anche in bianco e nero…credo) quindi…quale avatar migliore per rappresentarmi,  se non quello dell’animale bianco e nero per eccellenza?

Ti aspettavi questo successo, sia in rete che su carta?
Sinceramente no, tanto che Panda è nato solo come divertissment personale, da condividere al massimo via mail con 3-4 persone e far fare loro 3-4 risate. (il numero delle risate è direttamente proporzionale al numero delle persone: 3-4 persone, 3-4 risate, 5-6 persone, 5-6 risate).

Come stai vivendo l’esperienza di Homo Homini Lupus? Com’è dare vita alle parole di un’altra persona?
Beh, in realtà è il contrario, io è da 3 anni che lavoro nel campo del fumetto, e i testi dei miei fumetti sono sempre stati di Lorenzo Bartoli (Arthur King, John Doe, Easter), Panda è il primo fumetto al 100% mio, testi e disegni. Mi sono molto divertito a disegnare Homo HOmini Lupus, e Giulio (Gualtieri) ha fatto un ottimo lavoro con la sceneggiatura, quindi, per rispondere alla tua domanda con un’aggiunta…è bello dare vita alle parole di qualcun’ altro che non sia Lorenzo Bartoli.

In Panda citi spesso film, fumetti che richiamano la cultura pop dagli anni ’80 ad oggi. Cosa ti ha formato?

La cultura pop dagli anni 80 ad oggi!
(Ti avevo chiesto domande facili perchè sono una schiappa a trivial pursuit, ma così è troppo)
Scherzi a parte…tutto ciò che ho assimilato dall’età di 2 anni ad oggi…tutto.
Soprattutto fumetti e cartoni animati.
E film.
E giocattoli.
E videogames.
E tutto il resto.

A Giacomo piace…

Disegnare, gli amici, le feste, videogiocare, viaggiare, il sushi take away (ma non tutti, quello a monti davanti alla piazzetta è buonissimo, invece ce n’è uno vicino casa del Fierla, un mio amico che si imbuca sempre alle feste, che fa schifo), disegnare.
E disegnare.

Consigliaci un fumetto, un videogioco, un film.

Un fumetto: Blankets di Craig Thompson, invincible di Robert Kirkman
Un videogioco: a me piace molto la saga dei silent hill anche se l’ultimo mi ha un po deluso, sennò prototype mi sta piacendo parecchio.
Un film: Ubriaco D’amore con Adam Sandler.
Un libro: “nessundove” di Neil Gaiman
Un cd: “funeral” degli “arcade fire”, “raise the alarm” dei “the sunshine underground”, il prossimo cd dei Diuesse (non hanno ancora scelto il titolo, il cantante è il mio coinquilino quindi l’ho sentito in anteprima, bella roba)

Da bambino cosa disegnavi?

le sabbie mobili, le paludi, ero affascinato dalle paludi in generale, non so perchè, tizi con la testa da insetto, e tante altre cosette simpatiche.

Sogni panda? Che ti dice?

mi parla al contrario come il nano di twin peaks!
no, scherzo, non l’ho mai sognato, il giorno che lo farò, però, mi inizierò a preoccupare. 😀


Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Beh, dal 3 Agosto uscirà in edicola Easter, una nuova serie dell’ EURA editoriale creata da me e da Lorenzo Bartoli, a puntate su lanciostory.
A settembre invece uscirà il numero 76 di John Doe, sempre in edicola, e sempre disegnato da me e scritto da Lorenzo.
Per il resto ho da poco firmato un contratto con la Palzoun srl come character designer e visualizer per videogiochi multipiattaforma.
E Panda…l’appuntamento con lui è d’obbligo, sul blog di pandalikes.com ogni lunedì e giovedì!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...