Charlie

Vi sto trascurando.
Avete ragione.
Non che me ne importi particolarmente, a dire il vero.
Il periodo è piuttosto incasinato, gli impegni si accavallano e Charlie (il carlino sociopatico che voi tutti ricorderete) ha troppo caldo e ha tirato fuori il peggio di sè ieri sera ad una cena di gala, dove ha chiavato le gambe di tutti i partecipanti e poi ha ballato con la presidenta del club di cui ero ospite.

Non che abbia fatto nulla di male, ma poi le ha promesso un viaggio in Nicaragua a spese dei bambini del Congo che adottano genitori a distanza.
Portarlo via è stato molto semplice: gli ho lanciato un osso.
Cercare di prendere la mira mentre ballava è stata dura, ma sono riuscito a prenderlo in mezzo agli occhi, grazie anche alla culata di una signora kitsch che “ballava” il twist.

A parte le piume, erano effettivamente così

A parte le piume, erano effettivamente così

Non l’ha presa bene: arrivati a casa ha minacciato di pisciare su tutte le pareti, ma si è fermato quando gli ho detto che saremo andati a farlo in casa della De Filippi se avesse smesso con gli alcoolici dopo le tre del mattino.

Insomma, capirete anche voi che è un periodo tosto.
Ora vado che si lamenta: è l’ora del suo clistere al mirtillo e salmone.

Questo post è frutto del caldo, dell’epistassi e del delirio post lavoro.

Annunci

2 pensieri su “Charlie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...