All fiera dell’Est.

“Max, vieni in fiera sabato?”
“Puoi dirlo, Daze, sai chi c’è, vero?”
“No…”
“Hai presente quel sito che t’avevo fatto vedere, quello del Panda?
“Ah-ah…”
“Ecco, lui.”

E così, sabato vado trullo trullo alla fiera del libro di Torino, dopo qualcosa come cinque o sei anni che non andavo.
Devo dire che è enorme, c’è di tutto, dai fumetti ai romanzi agli audiolibri (che poi anche lì ci sono news, ma vi dirò poi).
E Keison.
C’era anche lui.
Daze mi porta allo stand delle Edizioni BD e vedo solo un ragazzo chino su di un foglio, biro in mano, occhiali da sole sulla capoccia.

“Daze, è lui….”
“Max, ti sbirlucciano gli occhi..”
[Max zompetta come una tredicenne isterica di fronte a Zack Efron]

Più o meno la mia faccia

Più o meno la mia faccia

Lei lo ha già incontrato il giorno prima, per via di un’intervista per il suo sito.
Lo saluta cordialmente, me lo presenta e a me tremano le gambe.
La parte divertente, però, è quando gli chiedo se posso fare una foto con lui.
“Con Me? Ma che stai a scherzà? Oddio, è la prima volta che me lo chiedono, che devo fà?”
L’atmosfera, all’improvviso, si rilassa e io pure.
La foto è una di quelle che te le ricorderai da qui a sempre.

Io a sinistra, Egli a destra

Io a sinistra, Egli a destra

Ma le emozioni mica finiscono qui, ennò.
Perché alla magica fiera torinese c’è un altro dei miei miti, uno di quelli che ogni volta che vedo mi vengono le bave alla bocca e farfuglio cose incomprensibili tipo “la vera genuinità di una mela la riconosci dal cavo d’alimentazione, mica fuffole.”

Roberto Recchioni.
Uno di quelli che seguo da quando avevo 15 anni, uno di quelli per cui impazzisco al solo sentirlo nominare, uno di quelli che mi fanno comprare anche una merda secca se ci mettono sopra il loro nome.
Non che abbia mai fatto schifezze, intendiamoci.
Comunque, ancora emozionato dall’incontro con Mr. “aPandaPiace”, mi aggiro per la Fiera con fare furtivo, pronto a cogliere ogni minimo accento di romanità che arriva dal vociare circostante.

Niente.
Nada.

Pazienza, sarà già andato via, del resto sono le cinque e mezza, figurati se rimane fino alla fine.
Daze mi dice che lei e le sue compari vanno verso il padiglione dei fumetti, così mi incammino con loro.

“ohi ci sono quelli di Kill My Granny[o qualcosa del genere n.d.a.], vieni a vederli che sono fantastici”
Ok, vediamo gli ammazza vecchiette…

[Computer, inserisci un’altra “OMG! Image”, per favore]

Ok, non ero preparato.
È lì e firma autografi.
No, cacchio, sta disegnando.
Con l’acume di un levriero afgano in coma da tre mesi, rimango imbambolato davanti alla sua postazione, con un sorriso ebete e la mano nella borsa.

“Bè, non devi fargli firmare QUALCOSA?!?” dice una Daze particolarmente colpita sottovoce.
“Uh, sì, c’hai ragione, c’hai”

Sfodero il primo numero di “John Doe” dalla borsa.
“Gafagno gnugno ghego gnogni” dico, sicuro di me.
“Uh?” risponde lui.
“Ehr…posso chiederti se mi fai un autografo su questo?”
“Certo!”
Acchiappa il fumetto, io sono incredulo e idolatrante.

E qui abbiamo il RRobe mentre mi autografa il primo numero di JD

E qui abbiamo il RRobe mentre mi autografa il primo numero di JD

“Tieni, grazie”
“No, no, grazie a te, davvero….”
Raccoglie le sue cose e si alza.

Io svengo poco più in là, troppe emozioni in una giornata sola.

Ringrazio Daze per le foto, per il libro “A Panda Piace”, per l’autografo che mi ci ha fatto fare sopra da Giacomo Bevilacqua e per un altro milione di cose che elencare qui è troppo lungo che poi mi esibisco in uno dei miei deliri senza punteggiatura che a molti piacciono ma a molti altri no e che poi mi chiedono come scrivo e dove sono andato a scuola tipo da Topo Gigio e io rispondo che in Vietnam era difficile ma se non ci sei stato non puoi capire e infatti io non capisco.

Annunci

2 pensieri su “All fiera dell’Est.

  1. Pingback: la fiera e altro « innocence is not a crime

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...