Pensiero del primo mattino: Nintendo CSI

Nintendo mia, Nintendo bella, ti adoro da quando ero un nano malefico di tre anni.
Ci hai regalato momenti magici, la fantasia per una volta, l’aveva avuta vinta sulla realtà.
Pochi punti messi bene e voilà, centinaia di mondi si aprivano vadanti a noi..


Poi rendesti il divertimento portatile, la potenza del NES nella tasca dei pantaloni.
Certo, i pantaloni dovevano essere delle taglie 56 come minimo per avere tasche in grado di contenere il Game Boy, ma il concetto era quello.


E uscì anche il figlio di quel NES che aveva fatto sognare tutti, rendendoti così potente da finanziare addirittura un film solo per pubblicizzare l’uscita di Super Mario Bros. 3.
Il Super Nintendo era divino, la musica, la grafica, le storie, i giochi, cazzo, i giochi.
Praticamente tutto quello che ci becchiamo oggi arriva da lì.
Le idee, spesso, puntano a superare le esperienze fatte con lo SNES, remake di remake di reboot di ‘stocazzo.


I periodi neri capitano a tutti, anche a te che sembravi imbattibile.
T’eri incaponita sulle cartuccione, Nintendo, e l’N64 sembrò vetusto a tutti paragonato alla Playstation.
Certo, ha tirato fuori delle perle di rara bellezza e il tuo controller era davvero innovativo, ma dopo esserti pestata i piedi da sola (lo sappiamo che la PS era una tua idea) tirartici fuori non fu così facile..

E arrivò anche la tua prima console con il disco, il GameCube, lo scatolo viola che tutti schifarono, lasciandoti sola a sfornare delle piccole perle come Metroid Prime, Zelda Windwaker e Pikmin.
Trovare un gioco per il Cubo era un incubo, la macchina non aveva sfondato come desideravi.


Ma intanto pensavi anche al successore del GameBoy, che dopo 15 anni di onorata carriera, con tutte  le sue versioni, finalmente viene mandato in pensione.
Arrivarono 2 schermi, il touch screen, il microfono: il NIntendo DS.
Ma non ti piaceva e ne hai fatto il restyling.
 E un’altro ancora.
Intanto il revolution esce sul mercato, ma si chiama Wii, che all’inizio ci fa cagare come nome, ma poi va bene così.
Wii Sport, Super Mario, Metroid, Zelda, mario Kart: tutto in un anno, non sembra vero a nessuno.
E le previsioni ci azzeccano.
Wii Fit, Wii Music, Wii are tired of all this shit.
La grande N è cambiata, non è più la macchina della magia di una volta.
Nintendo mi delude ad ogni annuncio, ad ogni iniziativa per la sua console, ad ogni singolo passo.
Wii è tecnicamente inferiore a 360 e PS3, Wii è per le masse di Giulia passione foruncoli pelosi, Wii è la casual console per il casual gamer del casual game più insipido e insulso.
Ha pochi pregi e troppi difetti.
Ma stampa soldi e allora va bene così.

Nintendo, ti parla un amico di vecchia data e ti parla col cuore: vaffanculo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...